Belgio.Quest’anno il “Nokere Koerse” è stato aperto anche all’edizione femminile. Abbiamo così inaugurato i 120km di percorso con 21 settori di pavé. L’arrivo era posto al culmine di una salita di 400m in pavé ed all’8% di pendenza. Fin da subito la velocità si è mantenuta molto elevata ed anche i tentativi di fuga sono cominciati presto. Percorso un primo tratto in linea siamo entrate nel circuito finale. Al secondo giro dei 7 previsti , in un tratto in cui la strada saliva, si è formato un gruppetto di 6 unità tra cui io, due atlete del team Sunweb, due del Boels e un’altra ragazza di cui non ricordo la squadra. Due giri dopo, quando mancavano più o meno 30km, nello stesso punto, ci ho riprovato nella speranza che qualcun’altra concorrente mi seguisse ma così non è stato e mi sono trovata in testa alla corsa. Sapevo che da sola sarebbe stato difficile, ma ci ho provato comunque perché sono convinta che qualche volta valga la pena rischiare per centrare il risultato pieno. Il mio vantaggio sul gruppo ha raggiunto i 47″. All’ultimo giro però sono stata ripresa vedendomi poi costretta a rinunciare allo sprint finale e finendo la gara nella “pancia”del gruppo.
Ora il mio pensiero è già rivolto all appuntamento di domenica prossima in Italia e precisamente a Cittiglio (VA) per il Trofeo Binda, prova del calendario World Tour.

IMG 20190320 WA0025 - DANILITH NOKERE KOERSE